[Spreadsheet 3]. Modifica delle impostazioni.

Quando si crea una nuova cartella di lavoro, Excel imposta la proprietà “Autore” in base all’impostazione “Nome utente” usato nella finestra di dialogo “Opzioni” della scheda “File”.

L’impostazione del nome utente è usata anche per identificare la persona che inserisce o commenta dei dati in un processo di revisione.

La sezione “Generale” delle “Opzioni di Excel” contiene anche l’opzione necessaria a cambiare il nome utente, nonché altre personalizzazioni come il numero di fogli da inserire nella nuova cartella oppure dimensione e tipo del carattere predefinito.

Usando il comando “Apri” o “Salva con nome”, la finestra di dialogo si apre sulla cartella predefinita per la funzione che di solito è la cartella “Documenti”. Se si vuole salvare i propri file in una cartella diversa, si può cambiare il percorso della cartella predefinita, così da evitare di sfogliare sempre tutto il file system.

In “Salvataggio” delle opzioni di Excel, c’è l’opzione necessaria (“Percorso predefinito”) a cambiare il percorso di salvataggio dei file.

Microsoft Excel, come altri software, mette a disposizione una guida in linea attraverso la quale è possibile ricercare informazioni e approfondimenti in merito al funzionamento dell’applicazione.

La guida può essere richiamata in due modi:

  • col pulsante in alto a destra della barra multifunzione rappresentante un punto di domanda
  • col tasto-funzione F1

Nella finestra “Guida di Excel” è possibile digitare una domanda nella barra “Cerca”, della parte superiore della finestra stessa, oppure accedere al sommario della guida sotto forma di un’icona rappresentante un libro, nella parte superiore della finestra.

Gli altri controlli nella parte superiore della guida sono simili a quelli presenti in un browser web: avanti, indietro, interrompi, aggiorna, home, eccetera. Il sommario elenca i capitoli della guida; ogni capitolo è rappresentato dall’icona di un libro; cliccandoci sopra l’icona diventa un libro aperto e si presentano gli argomenti collegati.

Le icone a libro chiuso stanno a significare che possiedono argomenti addizionali. L’argomento finale è rappresentato da un’icona raffigurante un punto di domanda e basta cliccarci sopra per visionarne i contenuti.

Le finestre di visualizzazione e del sommario sono separate e può esser chiusa sia dal suo pulsante di chiusura “X” che dal pulsante “Sommario”, cioè dal libro – in questo caso – aperto.

La ricerca libera della guida permette di cercare aiuto senza dover sfogliare il sommario, digitando la parola o l’argomento desiderati, premendo poi “Invio” o il pulsante “Cerca”.

Le celle possono essere adattate alle esigenze correnti in modo da ingrandire, ridurre, ottimizzare la visualizzazione di un intervallo selezionato o porzione del foglio di lavoro.

La modifica della visualizzazione non ha alcun effetto sulla stampa del documento, essendo solo un attributo di presentazione.

Ingrandimenti e riduzioni delle visualizzazioni si effettuano attraverso la funzionalità di zoom.

Il valore implicito d’ingrandimento è il 100%. La dimensione della visualizzazione è direttamente proporzionale alla percentuale che la rappresenta.

Per modificare la percentuale di zoom selezionare la scheda “Visualizza”, dal gruppo “Zoom” fare clic sullo strumento “Zoom” che apre la corrispondente finestra di dialogo. Ricordate, inoltre, che esiste un dispositivo di zoom all’estrema destra della barra di stato che va trascinato oppure cliccato sopra i simboli + e – a seconda che si voglia ingrandire o rimpicciolire la visualizzazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *