[Spreadsheet 6]. Gestione di righe e colonne.

La selezione interessa, oltre alle celle, anche le colonne e le righe. Per selezionare una riga o una colonna intera occorre fare clic sulla sua intestazione.

Selezionare una riga vuol dire selezionare le 16384 celle che la compongono, dalla colonna A alla colonna XFD.

Selezionare una colonna vuol dire selezionare tutte le sue celle dalla numero 1 alla numero 1048576.

Quando una riga o una colonna sono selezionate, ogni cella della colonna o della riga è evidenziata, eccezion fatta per la prima cella che è la cella attiva.

L’insieme di righe e colonne può essere selezionato per eseguire comandi di formattazione, per cambiare la larghezza di una o più colonne, oppure l’altezza di una o più righe, per nascondere colonne o righe, per inserire o eliminare colonne o righe.

Per selezionare più righe adiacenti occorre trascinare la selezione sui numeri di riga e, a selezione avvenuta, rilasciare il pulsante del mouse.

Lo stesso procedimento si può effettuare sulle intestazioni di colonna. In alternativa si possono selezionare righe e colonne adiacenti facendo clic sulla prima colonna o riga e poi sull’ultima colonna o riga premendo il tasto SHIFT durante la seconda selezione.

Per selezionare un gruppo di righe o colonne non adiacenti occorre cliccare sulla prima riga o colonna desiderata, quindi, tenendo premuto il tasto CTRL selezionare ogni altra riga o colonna da includere. A selezione avvenuta rilasciare il tasto CTRL e poi il tasto del mouse.

In un foglio di lavoro è possibile inserire nuove colonne e nuove righe per aggiungere informazioni o al fine di creare divisioni logiche tra i fogli di lavoro stesso. Le colonne vengono inserite alla sinistra della colonna selezionata. Prima di inserire una nuova colonna Excel sposta in automatico a destra la colonna selezionata, inserendo al suo posto una colonna vuota.

Selezionando più colonne, Excel inserirà lo stesso numero di nuove colonne nel foglio di lavoro.  Le righe sono inserite sopra la riga selezionata. Prima di inserire una nuova riga Excel sposta in automatico in basso la riga selezionata, inserendovi una riga vuota. Se si selezionano più righe, Excel in automatico inserirà lo stesso numero di righe vuote nel foglio di lavoro. Visto che l’inserimento di nuove righe o colonne riguarda tutto il foglio di lavoro, bisogna verificare che l’inserimento della nuova colonna o riga, non crei effetti indesiderati.

Quando delle righe o delle colonne non sono più necessarie, si possono eliminare. L’eliminazione causerà la cancellazione di tutti i dati contenuti, siano essi visibili oppure no.

Prima di procedere con l’eliminazione di una colonna o di una riga è meglio controllare non contengano dati nascosti che non si devono eliminare. Se, per sbaglio, si eliminano una colonna o una riga, si può usare lo strumento”Annulla” per ripristinare la situazione originale.

In ogni cartella di lavoro, la larghezza delle colonne è dimensionata sul valore implicito che è approssimativamente di 8 caratteri. Per intervenire sulla dimensione delle colonne, incrementandola e decrementandola, per ridimensionamento dei caratteri o per ridurre la dimensione dell’area stampabile. Per ridimensionare la larghezza della colonna non è necessario selezionarla, basta posizionarsi alla destra dell’intestazione e trascinarla verso destra per aumentarne le dimensioni o verso sinistra per ridurle.

Quando si attua l’incremento o il decremento della larghezza della colonna, la dimensione corrente è visualizzata in un suggerimento a schermo sulla destra della colonna oggetto del ridimensionamento. In un foglio di lavoro l’altezza delle righe assume automaticamente l’altezza del carattere più grande contenuto nella riga.

L’altezza standard di una riga  è 15 punti, ma può essere aumentata o diminuita posizionando il puntatore del mouse sulla linea inferiore dell’intestazione di riga della riga desiderata e trascinando la linea di separazione di riga verso l’alto per diminuire o verso il basso per aumentare l’altezza della riga. Durante queste operazioni il nuovo valore viene visualizzato nel suggerimento a schermo, al di là sopra della riga oggetto di ridimensionamento.

Si può anche ridimensionare in modo automatico la larghezza della colonna sulla base del contenuto della cella con maggiore larghezza, oppure ridimensionare l’altezza della riga se questa è stata variata manualmente, attraverso la funzionalità “Adattamento automatico”. Per adattare in automatico una colonna o una riga bisogna posizionare il puntatore del mouse sulla linea destra dell’intestazione di colonna o sulla linea inferiore della riga desiderata facendo doppio clic con il mouse.

Le dimensioni dei dati contenuti in un foglio di lavoro, spesso, eccedono le dimensioni della finestra, anche con un valore di zoom molto piccolo. Per risolvere il problema si possono bloccare i riquadri a livello dell’intestazione dei fogli di lavoro.

Dalla scheda “Visualizza”, comando “Blocca riquadri”, si impedisce così alle righe e alle colonne interessate di uscire dalla visualizzazione durante lo scorrimento del foglio di lavoro. Il blocco dei riquadri è evidenziato da una linea sotto la riga e alla destra della colonna interessata. Il comando “Sblocca riquadri” elimina i riquadri ripristinando lo scorrimento normale del foglio. Le intestazioni di riga e colonna non saranno più permanenti scorrendo sul video con le restanti informazioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *